Reply

Mia moglie, puttana e anche incestuosa.

« Older   Newer »
dargheon
view post Posted on 13/2/2011, 20:46 Quote




Nel precedente racconto non ho detto che noi abbiamo due figli, Marco e Matteo, rispettivamente di 16 e 14 anni. Datasi la porcaggine di mia moglie, era normale che lei osasse fare qualcosa anche con loro. Naturalmente le nostre avventure con altre persone le facciamo quando loro non sono in casa, quindi i ragazzi non ne risentono.
Con i miei ragazzi abbiamo un bel rapporto basato più che altro sull’amicizia e non sul rapporto padre-figli. E appunto per tale motivo che quando parliamo non ci fermiamo di fronte a qualche tabù. Una sera, mentre ero a casa con loro perché mia moglie era andata a farsi riempire la figa da un suo amico, iniziammo a parlare di argomenti inerenti al sesso. Chiesi a marco se avesse già la ragazza e lui ammise che qualcuna le faceva simpatia e così anche Matteo. Poi da lì la cosa andò sul più intimo quindi chiesi loro se almeno fossero già stati con una ragazza. Marco mi disse che una volta una sua compagna di scuola gli aveva fatto una pompa perché lui gli aveva passato il compito di matematica. Pensai che mio figlio da grande sarebbe diventato un buon imprenditore. Matteo disse che qualche volta se l’era fatta a mano. Poi, visto che io ero andato su un terreno osé, loro si sentirono in diritto di chiedermi qualcosa di noi genitori. Dalle domande che mi facevano pensai che con ogni probabilità desiderassero mia moglie o almeno vederla nuda o qualcosa che si avvicinasse al sesso, ma non sapevo di preciso cosa. Poi loro andarono a letto mentre io attesi il rientro della mia dolce mogliettina. Loredana rientrò dopo circa un’oretta. Io l’attendevo con ansia e dopo essersi fatta una doccia andammo a letto dove lei mi raccontò ciò che aveva fatto. Ero molto eccitato per ciò che mi aveva raccontato, ma non la volli sottoporre ad ulteriore stress perché mi rendevo conto che era molto provata, anche perché mi aveva raccontato che mentre era a cena col suo amico, avevano incontrato altri due amici di lui che si sono uniti a loro. Visto che il loro programma era quello di andare a letto, mia moglie, da buona puttana, non si è tirata indietro quando il suo amico le propose di portare anche loro. Quindi la mia mogliettina aveva la figa stralarga e non me la sentivo di stressarla ancora. Tuttavia le raccontai i discorsi fatti con i nostri figli. Le dissi che loro avevano espresso il desiderio di vederla nuda, magari facendo finta di entrare in bagno, vederla nella doccia o mentre lei si cambiava. Poi io aggiunsi qualcosa che mi ero inventato ma che sapevo che a mia moglie avrebbe
Adv
fatto effetto. Le dissi che i nostri figli si erano fatte delle seghe guardandola in bagno. Li per li mia moglie non ci fece caso, anzi si mise a ridere, poi mi disse che lei non si era mai accorta che i nostri figli l’avessero spiata. Come per una sfida io le proposi di lasciarsi ammirare da loro, perché così almeno non avrebbero avuto il complesso di non aver mai visto una donna nuda. Vidi gli occhi di mia moglie iniziare a luccicare, poi mi chiese se io fossi veramente d’accordo su questo fatto. Le dissi che se la lasciavo libera di farmi le corna con chiunque volesse lei, a maggior ragione le davo il via libera con i nostri ragazzi. Ci mettemmo a dormire, poi la mattina seguente, quando mi svegliai, sentii mia moglie trafficare in cucina. Era già un po’ tardi e i ragazzi erano già svegli. Era domenica e quindi non dovevo andare a lavorare, per cui ero rimasto a letto. Ad un certo punto vidi entrare in camera mia moglie con la tazzina del caffè in mano. Meraviglia delle meraviglie, indossava un grembiule di quelli con la pettorina che le arrivava fin sopra le ginocchia. Che c’è di speciale? Di speciale c’era che non indossava nient’altro. Di dietro, infatti, le si vedeva il culo, le cosce e la schiena nuda, insomma era nuda sotto. Mentre sorseggiavo il caffè, visto che l’avevo sentita parlare con i ragazzi, le chiesi se fossero alzati. Tranquillamente mia moglie mi disse che i ragazzi stavano facendo colazione. Le chiesi se si era fatta vedere con quell’abbigliamento addosso dai ragazzi e lei rispose di si. Mi venne talmente duro che posai subito la tazzina e, afferrata mia moglie per un braccio, la feci cadere sul letto addosso a me. Ci baciammo con passione ed io cercai di scoparla. La porta era aperta e i ragazzi potevano sentire ogni cosa. Le strappai letteralmente il grembiule da dosso e dopo un po’ di coccole, bacini e palpeggi, la scopai di brutto. Ero molto contento, quindi mi alzai mentre mia moglie rimase sul letto stravaccata a cosce larghe. La guardai e le dissi di non muoversi. Lasciai apposta la tazzina sul comodino, quindi appena entrato in cucina vidi i ragazzi che stavano facendo colazione. Chiesi loro se avessero visto mamma mezza nuda ed entrambi dissero di si. Chiesi loro che avessero voglia di vederla tutta nuda e immediatamente gli occhi si sgranarono. Dissi di aver lasciato la tazzina del caffè sul comodino, quindi invitai marco ad andarla a prendere. Naturalmente era solo una scusa. Quando Marco rientrò in cucina lo vidi sorridente e disse al fratello che la mamma era distesa sul letto a cosce spalancate e con la figa in vista. Matteo mi guardò ed io, come un complice, feci segno con la testa di andare a vedere. Anche Matteo rientrò contento ed eccitato. Poi io dissi loro di non andare in bagno a masturbarsi, altrimenti avrebbero dovuto farlo spesso, visto che d’ora in poi la mamma girerà nuda in casa per farsi ammirare da loro. I miei ragazzi erano contentissimi e non vedevano l’ora che si realizzasse quel loro sogno. All’improvviso entrò mia moglie in cucina tenendo il grembiule in mano. I ragazzi la videro in tutta la sua bellezza e lei, porgendomi il suo grembiule, mi chiese di portarlo in bagno per essere lavato. Rimase tutta nuda davanti a loro dando loro delle occhiate molto maliziose. Non pensavo che lei avesse fatto quella parte, o meglio credevo che con loro ci avrebbe messo più tempo a farsi vedere nuda. Invece vedevo che guardava sorridendo maliziosamente ora Marco, ora Matteo chiedendo loro se il suo corpo li eccitava. Chiedeva cosa li eccitasse di più e quando loro dicevano le tette, ecco che lei si metteva in posa davanti a loro, vicino per farsi vedere meglio. Per tutta quella mattinata di domenica lei rimase nuda. Solo nel pomeriggio la vidi indossare un golfino e un paio di scarpe col tacco alto. Poi, rivolta ai ragazzi col soprabito in mano, chiese loro se avessero voglia di fare quattro passi. La vidi mezza nuda e col soprabito in mano quindi le chiesi se avesse intenzione di uscire abbigliata in quel modo. Per tutta risposta lei chiese ai ragazzi se volessero che lei rimanesse col solo golfino addosso e naturalmente fuori anche col soprabito. I ragazzi urlarono di si. Uscimmo a piedi per fare quattro passi. Mia moglie, spudoratamente, non aveva nemmeno allacciato il soprabito e ad ogni passo che faceva le usciva fuori la coscia quasi fino all’inguine. Noi che sapevamo che sotto era nuda, eravamo tutti e tre eccitati, poi dissi ai miei figli di fare una corsa in avanti in modo da poterla vedere di fronte. Ci fermammo aspettando che i nostri ragazzi si fossero piazzati a circa una trentina di metri davanti a noi, quindi si misero a camminane piano nella nostra direzione e noi verso la loro. Mia moglie fece in modo, mettendosi le mani in casca al soprabito, di tenere un po’ distante i lembi di quest’ultimo lasciando che anche la peluria del pube le si vedesse. Guardavo i nostri ragazzi e vedevo che erano divertiti, anche perché non eravamo soli, c’era gente sia accanto a noi che accanto a loro, quindi quello che vedevano loro lo vedevano anche gli altri. Quando ci siamo incontrati sentivo il mio cuore battere a mille e così anche quello dei miei ragazzi. Chiesi loro cosa avessero provato e dissero che era divertentissimo ed eccitantissimo, tanto è vero che entrambi erano visibilmente eccitati. Entrammo in un bar a prendere qualcosa e subito dopo andammo a casa perché i ragazzi non ce la facevano più. Appena giunti a casa mia moglie li chiamò a se in cucina e dopo essersi tolta anche il golfino, si inginocchiò davanti a loro spompinandoli uno per volta. Mi eccitai tantissimo nel vedere quella scena. Sapevo che mia moglie era una grandissima puttana, ma non sapevo che lo fosse fino a questo punto. Si fece sborrare in bocca, sul viso e sulle tette.
I ragazzi andarono in bagno a lavarsi e lei, ancora sporca di sborra sul viso e sulle tette, mi disse di scoparla sul tavolo della cucina. Così iniziò il rapporto con i nostri ragazzi.
 
Top
0 replies since 13/2/2011, 20:46
 
Reply