Reply

tema/ricerca anna frank

« Older   Newer »
view post Posted on 6/1/2009, 16:34 Quote
Avatar

Group:
Member
Posts:
7,773

Status:


aiutoT_T x dmn devo fare un tema su anna frank T-T mi potete aiutare l'ho sapputo solo gg e non so come fare vi prego T____T


9u5an7


♥ TiAmo
_________________


Vandam93


Vieni a trovarmi nel mio forum,una piccola community dove ci si può divertire e scherzare e dove tutti gli utenti si conoscono:



mappak



xcj8jo



Fine Firma Di Vandam
 
PM Email Web  Top
<kikkina>
view post Posted on 6/1/2009, 16:53 Quote




devi raccontare la sua vita?

Annelies Marie "Anne" Frank, italianizzato in Anna Frank (12 giugno 1929 - marzo 1945), fu una ragazza ebrea che scrisse un diario mentre si nascondeva con la famiglia dai nazisti, ad Amsterdam, durante la seconda guerra mondiale. La sua famiglia venne tradita ed essi vennero trasportati nei campi di concentramento tedeschi, dove morirono tutti ad eccezione del padre Otto. Dopo la guerra, il suo diario venne pubblicato, rendendola famosa in tutto il mondo.

Anna nacque a Francoforte sul Meno, in Germania, seconda figlia di Otto Heinrich Frank (12 maggio 1889 - 19 agosto 1980) e di sua moglie Edith Hollander (16 gennaio 1900 - 6 gennaio 1945), proveniente da una famiglia di patrioti tedeschi che prestarono servizio durante la prima guerra mondiale. Aveva una sorella maggiore, Margot Betti Frank (16 febbraio 1926 - marzo 1945). Lei e la famiglia dovettero spostarsi ad Amsterdam per sfuggire alla persecuzione dei Nazisti. Appena tredicenne, dovette nascondersi con la famiglia nell'Achterhuis, un piccolo spazio a due piani posto sotto i locali della compagnia di Otto. (Questo Achterhuis era situato in un vecchio - ed abbastanza tipico - edificio sul Canale Prinsengracht, nella parte ovest di Amsterdam, a circa un isolato dalla Westerkerk.) La porta dell'Achterhuis era nascosta dietro una libreria. Vissero li dal 9 luglio 1942 al 4 agosto 1944, durante l'occupazione nazista.

Nel nascondiglio trovarono rifugio 8 persone: Otto e Edith Frank (i genitori di Anna); la sorella maggiore Margot; il Signor Dussel, un dentista ebreo (vero nome, Fritz Pfeffer); e i coniugi van Daan con il loro figlio Peter (vero cognome, van Pels). Durante quegli anni Anna scrisse un diario, descrivendo con considerevole talento le paure causate dal vivere in clandestinità, i sentimenti per Peter, i conflitti con i genitori, e la sua aspirazione di diventare scrittrice.

Dopo più di due anni, una soffiata di un informatore olandese portò la Gestapo al loro nascondiglio. Vennero arrestati dalla Grüne Polizei e il 2 settembre 1944 Frank e la sua famiglia vennero caricati su un treno merci che andava da Westerbork ad Auschwitz, dove giunsero tre giorni dopo. Nel frattempo Miep Gies ed Elly Vossen, due delle persone che si erano prese cura del gruppo durante il periodo passato nel nascondiglio, trovarono il diario e lo misero al sicuro.

Anna, Margot ed Edith Frank, i van Pels e Fritz Pfeffer non sopravvissero ai campi di concentramento tedeschi (nel caso di Peter van Pels, alle marce della morte tra un campo e l'altro). Margot e Anna passarono un mese ad Auschwitz-Birkenau e vennero poi spedite a Bergen-Belsen, dove morirono di tifo nel marzo 1945, poco dopo la liberazione. Solo il padre di Anna sopravvisse ai campi di concentramento (Morì nel 1980). Miep gli diede il diario ed egli lo aggiustò per la pubblicazione con il titolo di I diari di Anna Frank. Da allora è stato pubblicato in 55 lingue.

 
Top
view post Posted on 6/1/2009, 17:11 Quote
Avatar

Group:
Member
Posts:
7,773

Status:


perfetto grazie =D
lo hai copiato da qualche parte?o.O xkè la prof controlla T_T


9u5an7


♥ TiAmo
_________________


Vandam93


Vieni a trovarmi nel mio forum,una piccola community dove ci si può divertire e scherzare e dove tutti gli utenti si conoscono:



mappak



xcj8jo



Fine Firma Di Vandam
 
PM Email Web  Top
<kikkina>
view post Posted on 6/1/2009, 17:38 Quote




ovviamente sì la mia ricerca non la trovavo +.
cambia le parole
 
PM  Top
view post Posted on 6/1/2009, 21:10 Quote
Avatar

Group:
Member
Posts:
7,773

Status:


si ovvio:)


9u5an7


♥ TiAmo
_________________


Vandam93


Vieni a trovarmi nel mio forum,una piccola community dove ci si può divertire e scherzare e dove tutti gli utenti si conoscono:



mappak



xcj8jo



Fine Firma Di Vandam
 
PM Email Web  Top
<kikkina>
view post Posted on 6/1/2009, 21:35 Quote




ho trovato sulla kiavetta usb delle citazioni ke mi ero seganta tratte dal diario,magari ti danno qlk spunto

- È un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell'intima bontà dell'uomo.
- Quanto sarebbero buoni gli uomini, se ogni sera prima di addormentarsi rievocassero gli avvenimenti della giornata e riflettessero a ciò che v'è stato di buono e di cattivo nella loro condotta!
- Viviamo tutti, ma non sappiamo perché e a che scopo; viviamo tutti coll'intento di diventare felici, viviamo tutti in modo diverso eppure uguale

ora vedo cosa trovo nell'altra kiavetta
 
PM  Top
federica farris
view post Posted on 2/2/2010, 18:04 Quote




ciao mi piace molto il lavoro che hai fatto e devo dirti una cosa mi hai aiutato a fare un compito e grazie a questo link ho preso 8 ti ringrazio ancora ciao...da federica
 
Top
view post Posted on 2/2/2010, 19:10 Quote
Avatar


Group:
User Pro
Posts:
22,761
Location:
Sardegna

Status:


che cognome ultra sardo O_O

image


SONO UFFICIALMENTE BIMBOMINKIA-FOBICO

image


 
PM Email  Top
angela562
view post Posted on 22/1/2012, 10:48 Quote




mi servirebbe perfavore una mano con un piccolo tema su anna frank mi potete aiutare :rosa: :bm: :cry:
 
Top
view post Posted on 22/1/2012, 12:29 Quote
Avatar


Group:
Administrator
Posts:
80,348
Location:
Fantasilandia

Status:


come vedi qui spunti ci sono per il tema

LEGGI ANCHE QUI----> http://geniv.forumcommunity.net/?t=49611665


Geniv forum

La riconoscenza non esiste in natura, è dunque inutile pretenderla dagli uomini.


a293td

minf2q


Io la voglio questa vita la voglio da impazzire, dovessi impazzire da morire
è vivere che voglio

Chi è amato non conosce morte,
perché l'amore è immortalità,
o meglio, è sostanza divina.
div_039
Non discutere mai con un idiota, perchè prima ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza!!


e87qeo


2rylkba29lb70x
281vnfd

Forse questo ultimo atto è destinato
a ribadire una fondamentale verità:
che dalla violenza non può
e non è mai potuto nascere nulla
Per tutti quelli nati sotto una stella arrabbiata
per paura che ci dimentichiamo quanto siamo fragili

La pioggia continuerà a cadere su di noi
come lacrime da una stella
La pioggia continuerà a dirci
quanto siamo fragili, quanto siamo fragili



vediamo ora :) Geniv forum
 
PM Web  Top
9 replies since 6/1/2009, 16:34
 
Reply